Coronavirus e spedizioni dalla Cina: è sicuro acquistare?

Coronavirus e spedizioni dalla Cina: cosa succede? A causa dell’espandersi dell’epidemia, nelle ultime ore si parla molto dei possibili rischi che potrebbe comportare acquistare prodotti dalla Cina, dei ritardi che potrebbero affliggere le spedizioni e altre ipotesi più o meno sensate. Cerchiamo di fare chiarezza e sfatare qualche falso-mito!

Coronavirus: la situazione

Cominciamo descrivendo brevemente lo stato dell’epidemia di Coronavirus al momento in cui scriviamo l’articolo: attualmente, la stragrande maggioranza dei casi riguarda la metropoli cinese di Wuhan, in totale quarantena e isolata dal resto del mondo, con dati ufficiali che parlano di circa 10000 contagiati, a fronte di circa 200 persone uccise dalla malattia. Casi di infezione si sono registrati altri Paesi, come in Francia o Germania, ed anche in Italia, dove la malattia è stata trovata su due turisti cinesi.

E’ stato chiarito che il virus può essere trasmesso anche da persone che non presentino sintomi caratteristici, e che ne fanno inconsapevolmente da portatori. Ulteriori approfondimenti sul virus non sono materia per le nostre pagine: rimandiamo perciò alle informazioni presenti sul sito dell’OMS, invitandovi a diffidare delle tante leggende metropolitane che circolano in merito. A tal proposito, segnaliamo anche la simpatica e utile pagina myth-busters che mira proprio a fare chiarezza sulle ipotesi più strampalate.

Ritorna al Menu ↑

Coronavirus e spedizioni dalla Cina: è sicuro ordinare?

L’aspetto sanitario

Veniamo dunque all’argomento dell’articolo: in presenza di un’epidemia simile, è comunque sicuro fare acquisti dalla Cina?

Consideriamo innanzitutto la questione dal punto di vista sanitario: è possibile ammalarsi aprendo un pacco che proviene dalla Cina? La risposta è no. Un virus, e il cosiddetto 2019-nCoV non fa eccezione, per sopravvivere ha bisogno di legarsi a un portatore vivente, pur potendo restare in vita su superfici inerti per brevissimi periodi. Tuttavia, se anche l’operatore cinese addetto alla spedizione fosse ammalato e starnutisse sul vostro ordine infettandolo, il virus certamente non sopravvivrebbe per tutto il tempo del viaggio Cina-Italia.

Si è espresso molto chiaramente in merito il portavoce dell’OMS Christian Lindmeier:

[Ricevere pacchi dalla Cina] non comporta alcun problema per il contagio: il virus non ha una vita lunga rispetto ad altri virus, ma può stare su una superficie. Se io tossisco sulla mano e passo un telefono, per esempio, ci può essere contagio, ma il tempo di sopravvivenza del virus è molto, molto ridotto e forse dopo mezzora non può più contaminare persone.

Il sito del Centers for Disease Control and Prevention (CDC), importante importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti d’America, ha riservato alla questione una risposta specifica nelle FAQ riguardanti la malattia:

Domanda: sono a rischio, a causa del nuovo Coronavirus, se ricevo un pacco o dei prodotti spediti dalla Cina?

Risposta: c’è ancora molto da sapere sul nuovo Coronavirus del 2019 (2019-nCoV) e su come questo si diffonde. In precedenza, ci sono stati altri Coronavirus, responsabili di gravi malattie che hanno colpito le persone (MERS e SARS). Il 2019-nCoV è geneticamente più correlato alla SARS rispetto alla MERS, ma entrambi sono betacoronavirus e hanno origine dai pipistrelli. Sebbene non sappiamo con certezza se questo virus si comporterà allo stesso modo di SARS e MERS, possiamo utilizzare le informazioni di entrambi questi Coronavirus emersi in precedenza per orientarci. In generale, a causa della scarsa sopravvivenza di questi Coronavirus sulle superfici, esiste probabilmente un rischio molto basso di diffusione tramite prodotti o imballaggi che vengono spediti rimanendo per giorni o settimane a temperatura ambiente. Si ritiene che i Coronavirus siano generalmente diffusi dalle goccioline respiratorie (sarebbe quindi necessario il contatto umano diretto, ndr). Attualmente non ci sono prove a supporto della trasmissione di 2019-nCoV associato a merci importate e non vi sono stati casi di 2019-nCoV negli Stati Uniti associati a merci importate.

Le tempistiche

Parliamo ora della questione che riguarda Coronavirus e spedizioni dalla Cina dal punto di vista delle tempistiche. C’è pericolo che l’epidemia in corso comporti dei ritardi nelle spedizioni? Ancora una volta, la risposta è no.

Il blocco dei collegamenti con la Cina riguarda al momento soltanto i voli passeggeri. Proprio per quanto detto in precedenza, infatti, non avrebbe alcun senso bloccare il transito di merci inerti. C’è stato qualche rallentamento dovuto alle canoniche feste del Capodanno cinese, ma al termine delle festività è al momento previsto un ritorno alla normalità.

Nello stesso Paese asiatico, alcuni produttori, tra cui Xiaomi, hanno optato per la chiusura dei negozi fisici, onde evitare l’assembramento di un elevato numero di persone in spazi ridotti che favorirebbe un eventuale contagio, ma ordini e spedizioni online sono perfettamente operativi. Dunque, anche in questo caso, nessuna psicosi. Allo stato attuale, si può ordinare tranquillamente dalla Cina aspettandosi la consegna nei soliti tempi (rimandiamo alle nostre guide per approfondimenti).

Il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha invitato ad evitare reazioni eccessive di fronte all’epidemia del nuovo coronavirus e ha specificato: “Non raccomandiamo restrizioni nei viaggi e nel commercio”

Ritorna al Menu ↑

Coronavirus e spedizioni dalla Cina: le alternative

Quanto descritto nei paragrafi precedenti riguarda l’attuale situazione e non è dato comunque sapere se nelle prossime settimane gli eventi porteranno effettivamente a un rallentamento delle spedizioni e dei commerci con la Cina in genere. Posto che al momento parliamo di pure e semplici ipotesi, per aggirare il problema la miglior soluzione è rivolgersi ai magazzini europei dei nostri store preferiti. Gearbest, Banggood e tanti venditori Aliexpress danno infatti la possibilità di acquistare prodotti spediti da Europa, con consegna più rapida e nessun pericolo di eventuali ritardi (che, ribadiamo, al momento non sussite)

Acquista dai magazzini EU di Banggood Acquista dai magazzini europei di Gearbest

 

Condivido con un amico
Telegram Logo Vuoi ricevere le migliori offerte in TEMPO REALE direttamente sul tuo smartphone?
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Trovi le nostre migliori offerte su smartphone, tablet, notebook per non perderti nemmeno un affare.
Saremo felici di raccogliere la tua opinione

Leave a reply

ScontiCina.it: Offerte e Codici sconto
Registra Nuovo Account
Ciao. Registrati e Risparmia con NOI!
Reset Password